Quali sono le piante tossiche per i gatti

I felini sono animali svegli e molto curiosi, sempre pronti ad esplorare ogni angolo della nostra casa e scoprire cose nuove. Precisamente queste qualità sono ciò che spesso le mette in pericolo, ed è importante prendere alcune misure per mantenere i gatti al sicuro a casa e lontano da tutto ciò che può essere rischioso per loro.

Le piante sono un grande fattore di rischio per il nostro animale domestico, in quanto molti di loro sono velenosi per l'animale. Ecco perché in .com spieghiamo quali sono le piante tossiche più comuni per i gatti .

Passi da seguire:

1

Anche se non tutti possono avere un melo in casa, questo frutto è comune e consumato regolarmente in molte case. Ecco perché è bene sapere che il seme della mela è altamente tossico per i gatti, causando problemi di vista, alterazioni della respirazione e dilatazione degli alunni.

2

L' albero di albicocca è anche una pianta molto comune che è velenosa per i gatti, come il melo il cui seme è altamente tossico per questo animale. I sintomi sono simili a quelli prodotti dall'avvelenamento con i semi di mela: difficoltà di respirazione, dilatazione delle pupille e danni agli occhi.

3

Molto tipico del Natale, la poinsettia è una pianta velenosa per i gatti nella loro interezza. Se l'animale mangia o sgranocchia alcune delle sue parti, potrebbe esserne influenzato. Il lattice all'interno produce irritazioni alla pelle e agli occhi, prurito e vesciche, mentre se si consuma la pianta, l'animale può manifestare diarrea, vomito, dolore addominale e danni alle mucose. È meglio tenerlo fuori dalla portata del gatto per non rischiare.

4

L'eucalipto è un'altra pianta molto comune, forse non nella maggior parte dei giardini, ma in aree aperte o boscose, quindi se di solito porti il ​​tuo gatto a fare una passeggiata, è molto importante essere attenti alla loro presenza. La sua assunzione produce nel vomito felino, diarrea, debolezza e salivazione eccessiva.

5

La marijuana, grazie ai suoi effetti chiari sul corpo umano, è anche molto tossica per i gatti. Se l'animale lo ingerisce, la coordinazione dei suoi movimenti sarà influenzata, presenterà vomito, diarrea, sbavando, tachicardia e, nei casi più estremi, può convulsare e andare in coma.

6

La palma da sago è una pianta molto comune nei giardini pubblici e privati, ma nonostante il suo aspetto innocuo è uno dei più tossici per i gatti. Dopo l'ingestione, l'animale presenta vomito, diarrea, gastroenterite con sanguinamento e, in caso di avvelenamento più grave, danno epatico e morte.

7

I tulipani sono piante molto comuni a casa, ma il loro bulbo è dannoso per i gatti. Di mangiarlo possono presentare / manifestare vomito, diarrea e irritazione gastrica, un'immagine meno severa rispetto ad altre piante, ma ugualmente dannosa per l'animale.

8

Un altro fiore molto comune nei giardini sono i gigli, se il gatto ingerisce ne soffrirà un quadro in cui vi è alta pressione sanguigna, dolore addominale, diarrea, vomito e malessere che possono influire gravemente sulla salute del vostro felino.

9

L'azalea dà un tocco enorme di colore e vita al nostro giardino, ma è molto tossico per i gatti, anche portando a morte in caso di avvelenamento grave. Se l'animale mangia i suoi sintomi sono vomito, diarrea, salivazione eccessiva, ipertensione e coma.

10

Le begonie sono molto attraenti, ma dobbiamo tenere il nostro gatto lontano da loro, perché quando li assaggi l'animale sperimenterà una sensazione di bruciore e irritazione alla bocca e alla lingua, difficoltà nella deglutizione e nel vomito.

11

L'edera è un elemento molto comune nei giardini, la pianta in generale è tossica per i gatti, ma i suoi frutti sono estremamente dannosi, quindi dobbiamo fare molta attenzione a tenerli lontani dal felino. Se l'animale tocca la pianta può presentare dermatiti, eruzioni cutanee e vesciche. Se è consumato, i sintomi sono diarrea, vomito, febbre, malessere, spasmi, diminuzione o aumento della frequenza cardiaca e, nei casi più estremi, può causare coma e morte.

12

La Diphenbachia è un classico in molte case, il lattice che circola all'interno è molto tossico, ma poiché i sintomi si verificano non appena l'animale inizia a mangiare la pianta, è normale che il gatto smetta di mangiarlo. A contatto può causare irritazioni cutanee, infiammazioni e vesciche, se ingerito l'animale sentirà dolore e bruciore in bocca, gonfiore alla gola e allo stomaco, difficoltà a deglutire, vomito e difficoltà respiratoria.

13

Queste sono alcune delle piante più comunemente usate, presenti in molte case e giardini, che sono tossiche per il nostro gatto. Tuttavia, la lista è molto più ampia e puoi verificarla su questo sito.