Come dire a mio figlio che avrà un fratellino

Quando si tratta di avere un secondo figlio, non solo affrontiamo una nuova gravidanza e un cambiamento assoluto nelle nostre vite. Dobbiamo anche affrontare la possibile gelosia di un fratello maggiore. Detto questo, è importante sapere come affrontare la situazione sin dall'inizio. Pertanto, è necessario sapere come dire a mio figlio che avrà un fratellino .

Passi da seguire:

1

Non esiste un modo giusto o sbagliato di dire a nostro figlio che avrà un fratellino . La verità è che dipenderà molto dalla maturità di ogni bambino, così come dall'età; e non è la stessa cosa dire a un bambino di 2 anni che un fratello sta venendo sulla strada, per dire a un bambino di 8 anni. Pertanto, la prima cosa che dovremmo fare è affrontare la conversazione in modo naturale, che il bambino non si accorga che siamo irrequieti.

2

Dobbiamo adattare il discorso all'età del bambino . Un bambino di 3 anni non capirà molto bene certi concetti. Ad esempio, potresti non avere il senso del tempo, quindi dire che ci sono ancora 9 mesi sarà assurdo. Per questo motivo, è interessante collegare l'arrivo del nuovo membro della famiglia con qualsiasi stagione dell'anno o festività.

3

Molti genitori provano terrore nel caso in cui i loro figli inizino a fare domande indiscrete . Non dovremmo avere paura se i nostri figli ci chiedono da dove vengono i bambini. Se sono piccoli, come regola generale, saranno più interessati a sapere esattamente da dove provengono che alla loro creazione. Quindi, possiamo dirti che li portiamo noi stessi nel nostro grembo. Se hai bisogno di maggiori informazioni, lo chiederanno.

4

Dopo i 7 anni, i bambini sono più grandi e hanno una migliore comprensione delle cose. Il discorso può cambiare e cercare di affrontarlo in un modo più adulto. Sicuramente, dopo le notizie, il bambino si sente coinvolto nell'arrivo del bambino . Non rallentarlo.

5

Il consiglio più utile è provare a dirlo con grande gioia . Pensiamo che avere un fratello sia qualcosa di meraviglioso, perché in futuro potranno giocare insieme e avere supporto per tutta la vita. Trasmettiamo questa idea al nostro figlio maggiore, in modo che possa vedere che l'arrivo di un nuovo figlio nella famiglia non è altro che l'inizio di qualcosa di prezioso.