Come registrare una macchina

L'iscrizione di un'auto può trasformarsi in un calvario se non siamo precedentemente informati di tutti i documenti che dobbiamo avere nelle nostre mani e delle agenzie a cui dobbiamo rivolgerci. In modo che questa procedura non diventi così pesante, in .com spieghiamo chiaramente come registrare un'auto.

Passi da seguire:

1

La prima cosa che dobbiamo sapere per registrare un'auto è che questa procedura deve essere eseguita prima del dipartimento del traffico della nostra provincia.

2

Proprio lì possiamo richiedere il modulo di registrazione dell'auto che dobbiamo compilare, sebbene sia possibile accedervi anche sul sito web dell'Ufficio del traffico, un modo pratico per farlo da casa.

3

Per registrare la nostra auto dobbiamo aver preparato i 93, 80 euro che ci faranno pagare come pagamento.

4

Chiederanno la nostra identificazione (DNI o carta d'identità fiscale nel caso di persone giuridiche) e l' auto che vogliamo registrare . Nel caso del veicolo, ciò che dobbiamo presentare è la carta ITV, con foglio rosa e foglio blu con la diligenza di vendita, fattura o certificato di aggiudicazione se proviene da un'asta.

5

Dovremo inoltre presentare il documento che dimostra che abbiamo pagato l' imposta sulla circolazione cittadina in cui risiedono o, se del caso, la prova che siamo esentati da questo pagamento.

6

Un'altra tassa che dobbiamo giustificare al momento della registrazione della macchina è la tassa di registrazione, che è il modello 576, 06 o 05 dell'Agenzia delle entrate dello Stato; o, anche, nel suo caso, la prova che siamo esenti.

7

Se l' auto è acquistata in un altro paese dell'Unione europea, dobbiamo dimostrare che siamo a conoscenza del pagamento dell'IVA (con i modelli 300 o 309 dell'Agenzia delle entrate dello Stato) o dimostrare che è esente, e la scheda tecnica del ITV.

8

Nel caso in cui il veicolo sia stato acquistato in un paese diverso dall'Unione Europea, dobbiamo fornire la documentazione originale dell'auto e il documento amministrativo unico emesso dalla dogana, a meno che la carta ITV non indichi la diligenza di importazione.