Come organizzare il lavoro freelance

Lavorare come libero professionista ha alcuni vantaggi: puoi organizzare i tuoi programmi nel modo che preferisci, puoi lavorare ovunque vuoi quando hai una connessione Internet o puoi fare diverse cose nello stesso giorno. Ma oltre ai benefici ha anche le sue brutte cose, come ad esempio quanto sia facile cadere nella disorganizzazione o essere distratti da qualsiasi cosa. Se vuoi sapere come organizzare il lavoro freelance, continua a leggere i suggerimenti che ti offriamo in .com.

Passi da seguire:

1

Se vuoi iniziare a lavorare come freelance devi prendere in considerazione una cosa fondamentale: devi organizzarti . Non importa se sei organizzato o no, dovrai cominciare ad essere d'ora in poi. Se non organizzi i tuoi orari di lavoro e le tue attività, il lavoro finirà per interrarti. Nel nostro articolo su come organizzarti se lavori da casa troverai alcuni suggerimenti per raggiungerlo con successo.

2

Trovati un posto confortevole dove lavorare. Puoi creare un angolo speciale nella tua casa o puoi scegliere di ottenere un tavolo di lavoro in un ufficio condiviso o in uno spazio di coworking .

3

Se scegli di lavorare da casa, dedica quello spazio solo al tuo lavoro. Se vivi con più persone, chiarisci che questo è il tuo posto di lavoro e che, quando sei seduto lì con il tuo computer, sei nel tuo programma di lavoro. Puoi leggere questo articolo su come sfruttare una stanza per creare un ufficio a casa per ottenere idee.

4

Comprati un ordine del giorno. Gli ordini del giorno sono validi praticamente per tutto, dall'organizzazione del lavoro all'aiuto alla concentrazione. Se sei un libero professionista, un ordine del giorno sarà essenziale, poiché ti consentirà di tenere il passo con i tempi di consegna e di controllare le attività in sospeso.

5

Stabilire orari di lavoro e rispettarli. Il più grande pericolo di essere un freelance sta cadendo negli infiniti giorni di lavoro. Rispetta le vacanze e i fine settimana e, soprattutto, organizza te stesso in modo da non superare una giornata lavorativa. Distribuisci i tuoi giorni e ore tra i tuoi diversi clienti.

6

Ottieni uno strumento di gestione delle attività. Questo è già un consiglio per gli utenti più avanzati: Wonderlist, Teux Deux o Do It (Tomorrow) ti permettono di sapere cosa dovresti fare e soprattutto cosa hai fatto (e il tempo che hai dedicato), qualcosa di molto utile per organizzare il lavoro freelance.