Come sono classificati i passivi

La contabilità di un'azienda può essere un compito complesso e complicato per coloro che non sono abituati a gestire i propri concetti, tuttavia è essenziale per il corretto funzionamento di un'azienda. A seconda di come vengono effettuate le voci in un esercizio contabile, si verificherà una situazione finanziaria o di altra natura, e potrebbe verificarsi il caso che a causa di una contabilità errata si possa ritenere che la società funzioni perfettamente quando in realtà si sta rovinando.

Ecco perché in .com abbiamo proposto di chiarire uno di questi concetti che a volte ci fanno dubitare e spieghiamo tutto in modo da sapere come classificare le passività .

Qual è la responsabilità di un'azienda?

Popolarmente si dice che la responsabilità è tutto ciò che la società deve e in larga misura hanno assolutamente ragione, tuttavia sarebbe più preciso dire che la responsabilità è l'origine del bene, cioè, ciò che l'azienda deve a causa di aver investito nelle attività. Mentre le attività di una società sono tutte quelle attività e diritti finanziari che l'organizzazione possiede, le passività sono tutte le obbligazioni e i debiti nei confronti di terzi, sia che siano dovuti a banche, fornitori o ai lavoratori stessi.

I principi contabili internazionali stabiliscono requisiti e linee guida per stabilire cosa sia una responsabilità, in base a questi standard la responsabilità della società è:

  • L'obbligo in un contratto di sostituire denaro o qualsiasi altra attività finanziaria con un'altra società o banca.
  • L'obbligo contrattuale di scambiare attività o passività in condizioni che potrebbero essere sfavorevoli per la società
  • Un contratto derivato che sarà o può essere liquidato, ma che questa liquidazione non viene effettuata dallo scambio di un importo fisso ma dal cambio di un numero fisso dei propri strumenti di capitale, come le azioni.
  • Un contratto che obbliga o può obbligare a consegnare un numero variabile di capitale proprio .

Classificazione delle passività

Le passività sono classificate in base all'applicabilità dei loro obblighi nel tempo, cioè in base a quanto tempo impiegherà per scadere il termine di un pagamento. In questo modo, ciò che chiamiamo le passività richieste, tutti i debiti che l'azienda ha nei confronti di altre persone fisiche e giuridiche, siano essi banche, fornitori, lavoratori o altri creditori, sono divisi in due gruppi a seconda di quando pagamento:

  • Lungo termine : le passività a lungo termine o le passività non correnti sono tutte quelle obbligazioni di cui la società ha la responsabilità che scadrà oltre i 12 mesi .
  • A breve termine : le attuali passività a breve termine o correnti sono tutti debiti che l'azienda deve affrontare in un periodo inferiore a 12 mesi .

Passività o patrimonio netto non esecutive

In molti posti puoi leggere o ascoltare le responsabilità non reclamate. È un errore molto comune considerare capitale iniziale o capitale proprio come parte della responsabilità. Come abbiamo visto nella definizione data dai principi contabili internazionali, la responsabilità deriva da un contratto o un'obbligazione, mentre il capitale iniziale utilizzato per aumentare la società non deve essere restituito a nessuno, poiché è già di proprietà del proprietario e nel caso fosse perso solo lui dovrebbe prendere quelle perdite.

Anche se è vero che i due condividono la ragione di essere, sono destinati a coprire il costo dei beni, l'obbligo di rispondere a terzi è ciò che li differenzia.

Questo denaro utilizzato nella costruzione della società che è il patrimonio netto, che è anche chiamato fondi propri, può essere ottenuto con una semplice operazione sottraendo le attività e le passività, cioè, se sottraiamo i debiti e gli obblighi della società. società ai suoi beni e proprietà lasciamo i fondi propri con cui è stata avviata la società.