Come essere assertivo al lavoro

L'assertività è una qualità molto importante nella nostra società, nel nostro quotidiano e, naturalmente, anche nel lavoro. L'assertività può essere lavorata in modo tale da poter raggiungere molti traguardi, anche se tutto richiede tempo e fa parte dello sviluppo emotivo di una persona. Le persone assertive sono quelle che conoscono i loro diritti, che non vogliono imporsi ma difendono la loro situazione, tendono a negoziare e raggiungere un accordo e, in generale, sono molto più felici . Per aiutarti a essere più assertivo al lavoro, ti suggeriamo di leggere questo articolo.

Passi da seguire:

1

Le persone assertive di solito non devono imporsi o accettare tutto ciò che propongono. Sono a medio termine: tendono a raggiungere un accordo nelle loro vite lavorative con i loro interlocutori e cercano di negoziare e arrivare a conclusioni coerenti e positive per entrambe le parti. Il modo per ottenerlo è cercare di mantenere un dialogo con l'altra parte, quindi se il tuo interlocutore è aggressivo o fiscale, dovresti provare ad esprimere il tuo disagio e provare a reindirizzare la conversazione, con frasi del tipo: Non pensi che questo non sia l'oggetto della conversazione?

2

Le persone assertive di solito hanno un alto grado di autostima . Per questo motivo, è importante vedere come ti senti di fronte a un compagno o a un capo che prevale e che ha difficoltà a dialogare. Se ti senti forte e con alta autostima, sarà più facile parlare con lui. Se il tuo caso è il contrario: che ogni volta che affronti questa situazione, mangeranno la terra, allora dovrai prima lavorare sull'autostima per poter affrontare la situazione.

3

Per essere assertivo sul lavoro, non devi accettare tutto ciò che ti dicono. Se, per esempio, il tuo interlocutore cerca di esprimere una critica, non dovresti semplicemente accettarlo, né discuterlo, ma cercare di ottenere maggiori informazioni su quella critica e domande come: puoi spiegarmelo meglio? Cosa intendi? Ti aiuteranno a capire meglio il messaggio. E ricorda che l'obiettivo è di porre dei limiti e difendere i tuoi diritti, ma ovviamente, se hai fatto un errore, devi risolverlo.

4

Se il tuo interlocutore, che sia un partner o un capo, ti parla arrabbiato e anche con insulti o urla, dovresti cercare di non continuare la conversazione e lasciarla per un'altra volta. Se questo non è possibile, ignora tutti gli insulti, non entrare nello straccio e non dare al tuo interlocutore le parole fuori posto, ma dovresti provare a parlare in un tono calmo e morbido. Sappiamo che non è facile ma sicuramente lasci il tuo interlocutore fuori dal gioco.

5

Di fronte a una situazione in cui si stanno gettando in faccia che qualcosa è andato storto nel lavoro, in un progetto, a causa tua, non devi metterti sulla difensiva né mantenere un atteggiamento sottomesso. Il miglior consiglio è di provare ad ascoltare i motivi dell'altra persona e dire: "Non era mia intenzione sbagliarmi, lasciami studiare e parleremo di nuovo tra qualche giorno per darti una risposta, la prossima volta farò meglio". Ciò contribuirà a consolidare la tua autostima e soprattutto a difendere i tuoi limiti e i tuoi diritti all'interno del lavoro.

6

Un'altra chiave per essere assertivi al lavoro è attraverso il linguaggio del corpo. Mantenere sempre un atteggiamento positivo con il corpo, cercare di avere un sorriso sul viso, essere rilassati e sorridere. In questo modo, i partner ti vedranno come una persona accessibile e comunicativa e sicuramente ti indirizzeranno in un modo più piacevole e il tuo livello di stress sarà notevolmente ridotto. Ricorda che le persone assertive sono più felici e hanno una migliore qualità della vita. Quindi vale la pena provare.